Il mio viaggio: un viaggio difficile.

IMG 0013

Si è concluso il 21 dicembre, giorno del solstizio d'inverno, con la FESTA DELL'INCLUSIONE, il progetto "Un viaggio difficile" ideato e condotto da Francesca Palmisano, Lavinia Rana, Anna Elena Lucarella e Antonio Mastromarini, che, insieme all’associazione “Salam” e alla società cooperativa “Al- Fallah”, a conclusione del lavoro hanno organizzato un evento conviviale presso il plesso "Motolese" dell’I.I.S.S. Leonardo da Vinci, trasformandolo in uno spazio dal quale far partire un messaggio interculturale fondato sui pilastri imprescindibili dell'educazione: ascolto, dialogo, incontro con gli altri.

 Pilastri che sostengono un'idea di scuola che, aperta al mondo, lo ingloba e ne accoglie la complessità, che è anche la nostra complessità. Una scuola che valorizza la diversità ma anche l'imperfezione, quale tratto distintivo della natura umana trasformandola in un racconto corale e multiforme. 

Un racconto che si è avvalso del libro di Carlo Dilonardo, “Io, il mio viaggio - Storia di quattro migranti che ce l’hanno fatta”, con il quale l'autore ci ricorda il comune destino di tutti noi, migranti e in cammino continuo. Protagonisti, insieme agli altri, le ragazze e i ragazzi dei corsi Servizi Socio Sanitari e Servizi Commerciali Pubblicitari che hanno messo in campo energia e creatività, dimostrando il valore dell'impegno e della responsabilità condivisa che non possono non riverberarsi sulla comunità. Ecco perché la data scelta per la Festa dell'Inclusione è stata quella del solstizio d'inverno: giorno che simboleggia, appunto, la potenza vivificante del sole che illumina il mondo intero senza distinzione alcuna.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul bottone "Informativa sui cookies"